Fuoco

La combustione è una reazione chimica che comporta l’ossidazione di un combustibile da parte di un comburente, con sviluppo di calore e radiazioni elettromagnetiche, tra cui spesso anche radiazioni luminose.

Il “triangolo del fuoco” consiste nei tre elementi che sono necessari allo svolgersi della reazione di combustione. Questi tre elementi sono:

  • combustibile: è la sostanza che nel processo di combustione viene ossidata. Può essere di vario tipo, ad esempio: idrocarburi, legname o carbone;
  • comburente: una sostanza che agisce come agente ossidante di un combustibile in una reazione di combustione. Il comburente per eccellenza è l’ossigeno presente nell’aria, ma anche altre sostanze possono comportarsi da comburenti (es. ozono, idrogeno, etc.);
  • innesco: la reazione tra il combustibile e il comburente non è spontanea ma avviene ad opera di un innesco esterno. L’innesco può essere rappresentato ad esempio da una fonte di calore o da una scintilla. L’innesco rappresenta l’energia di attivazione necessaria alle molecole di reagenti per iniziare la reazione e deve essere fornita dall’esterno. In seguito l’energia rilasciata dalla reazione stessa ne rende possibile l’auto sostentamento, senza ulteriori apporti energetici esterni.

Alessandra Trotta - giornalista e scrittrice

Leave a Reply

Your email address will not be published.