Automobile

Partiamo dalla nascita stessa del nome: automobile. La parola deriva dal termine francese “automobile” a sua volta composto da due parole, una greca e una latina: la prima parte prende spunto dal greco autòs “stesso, di sé, da sé”, mentre la seconda dall’aggettivo latino, “mobile, che si muove”. Ne viene così fuori una parola composta che vuol dire “che si muove da sé”.

Sin dai primi anni della sua esistenza, l’automobile ha preso varie denominazioni, a seconda della carrozzeria e dell’allestimento che la distingueva; la motorizzazione quasi mai entrava in queste differenze. Differenze che, essendo le prime auto assemblate quasi a mano, si potevano moltiplicare a piacere a seconda della fantasia del carrozziere. Oggi molte delle denominazioni originarie sono rimaste, sempre per identificare un certo tipo di allestimento. Peraltro, alle definizioni originarie se ne sono aggiunte di nuove, stavolta collegate alle motorizzazioni, oppure allo stato di avanzamento del progetto originario. Senza la pretesa di compilare un’enciclopedia di tutti i nomi che identificano ogni carrozzeria dell’automobile, ci limitiamo qui a dare quelle definizioni più comuni, utilizzate per più di una vettura tanto da farla diventare una famiglia. Abbiamo tralasciato quelle definizioni, suffissi del nome di uno specifico modello, che una azienda ha utilizzato solo una volta per dare una miglior collocazione di marketing al suo ultimo prodotto.

Alessandra Trotta - giornalista e scrittrice

Leave a Reply

Your email address will not be published.