LA VOCE DEGLI SCRITTORI, “DONNE IN… E DENTRO LA STORIA”

Puntuale anche questa settimana la rubrica de “L’Opinione delle Libertà” che dà voce e spazio ai volti noti e a quelli meno conosciuti della letteratura italiana. Questa settimana vi consigliamo “Donne in… e dentro la storia” di Alessandra Trotta (Gruppo Albatros).

Alessandra Trotta è nata a Roma ed è giornalista e scrittrice. Nel 2003 inizia la sua collaborazione con alcune trasmissioni radiofoniche di successo, all’interno del palinsesto di Rai Radio 1. Attualmente collabora a progetti nel palinsesto Rai. Nel 2017 pubblica un libro di poesie dal titolo Un amore di poesia, edito da Europa Edizioni. Nel 2018 pubblica un romanzo noir thriller intitolato Personaggi alla ricerca della pistola fumante, edito dal Gruppo Albatros. Nel 2019 pubblica un romanzo fantasy intitolato La vera dimenticanza, edito sempre dal Gruppo Albatros.

La Storia

Un saggio dai tratti narrativi morbidi e sinuosi, un’opera didattica che si lascia leggere senza troppi filtri. Si parla di grandi donne e grandi anime, mettendo in luce tratti scintillanti di personalità mai scontate, alla costante ricerca di una crescita. Un testo che induce alla meditazione, toccando tasti delicati in grado di accendere improvvisamente fonti di inspirazione che pensavamo sopite.

“Un interessante percorso sull’importanza della donna nella storia: un’analisi che parte dal suo ruolo nelle varie epoche della storia e nelle varie arie geografiche, fino ad analizzare alcune figure che hanno lasciato un segno nella storia del secolo scorso. Un segno per le loro capacità intellettuali ed umane. L’autrice approfondisce le vite di donne illustri come Marie Curie, Madre Teresa di Calcutta, Rita Levi-Montalcini, ma anche Lady Diana e Audrey Hepburn che per la loro grande umanità, sensibilità ed eleganza hanno saputo dare molto al mondo intero. Infine Alessandra Trotta ha affrontato il problema della violenza sulle donne, ma rendendo giustizia anche agli uomini che molto più spesso cadono vittime di violenza delle donne”.

Un passo dopo l’altro il lettore entra nell’universo femminile, riuscendo a carpirne gioie e dolori, annusandone ogni singola fragranza. Uno squarcio inatteso lungo i folli binari della violenza fisica e mentale, per sensibilizzare ulteriormente ognuno di noi, per non abbassare la guardia. La giornalista Alessandra Trotta realizza un’opera tanto formativa quanto godibile, una piccola perla narrativa da apprezzare e conservare gelosamente nel proprio cuore.

da OPINIONE.IT

Alessandra Trotta - giornalista e scrittrice